Newsletter

Sì all’ascensore nel giardino condominiale anche se non elimina del tutto il problema al disabile


Non conta che la cabina si fermi al pianerottolo e restino dieci gradini da salire: è sufficiente che l’impianto alleggerisca il disagio di chi ha problemi di deambulazione come prevede la legge 13/89. Pur se occupa parte di un’area comune e non elimina integralmente il problema del disabile, l’ascensore si può installare, sebbene non sia un servoscala o altra struttura facilmente amovibile. La cosa che conta è che con l’installazione del manufatto, si «attenuano sensibilmente le condizioni di disagio nella fruizione del bene primario dell’abitazione».